Capodanno menù di pesce

 In News, Ricette, Seaworld

Se state cercando un menù di Capodanno a base di pesce per chiudere in bellezza il 2018 siete nel posto giusto!
Abbiamo pensato a 3 ricette di pesce speciali per dare il benvenuto al 2019 nel migliore dei modi: un antipasto gourmet, un risottino prezioso e un secondo piatto classico ma ricercato. Niente di difficile, promesso!

3 piatti di pesce per un menù di successo

Le ostriche sono uno dei protagonisti del cenone di Capodanno: ve le proponiamo abbinate alla tradizionale salsa mignonette francese. Il risotto allo champagne e scampi è una ricetta  particolarmente raffinata e ricca, per questo adatta alle grandi occasioni come il cenone di Capodanno. L’accostamento originale, fra il frizzante champagne e gli scampi delicati, stupirà sicuramente i vostri ospiti. Il filetto di tonno appena scottato è una ricetta sfiziosa da riservare ai vostri ospiti dai gusti più ricercati. Grazie alla cottura rapida il tonno manterrà intatte le sue carni rosate e morbide e sarà il protagonista assoluto di questo secondo piatto.

Ostriche alla mignonette

Preparazione

Iniziate a preparare questa ricetta aprendo con cura le ostriche: muniti di guanti da cucina e di un apposito coltello, fate leva tra le fessure in diversi punti del guscio. Rimuovete il mollusco e lavate sotto l’acqua corrente sia il mollusco sia la conchiglia. Fate asciugare per bene per evitare di annacquare il piatto.

Svolgimento

Passate ora alla salsa: sfogliate 2 scalogni e tritateli finemente; sbucciate 1 mela in piccoli pezzettini e frullatene la polpa. Unite a questi ingredienti 180 ml di aceto di riso invecchiato, mezzo cucchiaio di pepe macinato al momento e mescolate per alcuni minuti.

Impiattamento

Una volta completata la salsa, versatela in una terrina e accompagnatela alle ostriche che porterete in tavola nel loro guscio.

Risotto allo champagne e scampi

Preparazione

Iniziate dalla pulizia degli scampi: staccate la testa ed eliminate il filo nero dell’intestino. Praticate due tagli laterali nella corazza ed estraetene la polpa: mettetela da parte e tritate grossolanamente i carapaci che vi serviranno per preparare il brodo con cui irrorare il riso. Preparate il brodo in un tegame, aggiungete 2 cucchiai di olio e lo scalogno tritato finemente, quindi aggiungetevi i carapaci e fate rosolare. Sfumate con il brandy e fatelo fiammeggiare. Allungate il brodo di crostacei con 250 ml di acqua calda e lasciate cuocere per 10 minuti a fuoco basso. Aggiustate di sale e, una volta pronto, filtrate il brodo e tenetelo da parte.

Svolgimento

Tagliate la polpa degli scampi a pezzetti e fateli soffriggere con 2 cucchiai di olio e 2 spicchi d’aglio schiacciato. Fate cuocere per 2 minuti, poi pepate, spegnete il fuoco e tenete al caldo. Poi procedete con il risotto: in un tegame capiente mettete 50 gr di burro a fondere e aggiungete 1 scalogno tritato, lasciatelo appassire e poi unite 320 gr di riso. Fate tostare per qualche minuto e aggiungete poco alla volta lo Champagne (a temperatura ambiente), fino a terminare la bottiglia. Continuate la cottura del riso, aggiungendo tutto il brodo di crostacei filtrato poco alla volta, fino alla cottura del riso. Quando il riso sarà al dente, aggiungete la polpa degli scampi e amalgamate.

Impiattamento

Spegnete il fuoco e poi aggiungete il burro rimasto (30 g) insieme ad una generosa manciata di prezzemolo tritato, quindi mantecate. Impiattate il risotto allo Champagne e scampi cospargendolo con un po’ di pepe e ancora del prezzemolo tritato. Guarnite il risotto allo champagne con un scampo intero che avrete fatto dorare nel burro per qualche minuto e poi salato e pepato.

Tonno scottato al limone e olive

Preparazione

Tagliate grossolanamente 150 gr di olive nere denocciolate, 1 peperoncino rosso, 1 mazzetto di prezzemolo e 2 spicchi d’aglio privati dell’anima. Con un coltello molto affilato tagliate a fette molto sottili la buccia di 1 limone biologico, facendo attenzione a non tagliarne la parte bianca (amara). Mescolate tutti gli ingredienti con un filo di olio evo e il succo dello stesso limone. Aggiustate di sale e pepe.

Svolgimento

Lavate sotto l’acqua corrente 4 tranci di filetto di tonno e tamponatelo per bene. Spennellate entrambi i lati dei tranci con un’emulsione di olio evo, sale e pepe. Scaldate molto bene una pentola antiaderente e solo quando sarà ben calda adagiatevi i filetti. Cuoceteli per 1-2 minuti per lato. Il tonno deve essere appena scottato per far sì che l’interno rimanga di un rosso intenso.

Impiattamento

Servite il tonno ben caldo con la salsa di olive, limone, prezzemolo e aglio: potete adagiarla direttamente sui filetti o raccoglierla in una terrina a parte.

 

Articoli correlati
Recent Posts
Ittica Brianza

La passione diventa gusto

Azienda familiare che dal 1997 s’impegna ad essere un’eccellenza nel mercato ittico: pesce freschissimo, preparato e cucinato per voi.

vellutata di asticecalamari e polpi