fbpx

Sgombro: il benessere in 3 ricette

 In Ricette, Seaworld

Lo sgombro è un pesce poco conosciuto e un po’ sottovalutato. E’ un vero peccato perchè è fonte importante dei famosi grassi polinsaturi omega 3, di sali minerali e ha poche calorie. Inoltre le sue carni sono sode e saporite e si adatta a molte ricette facili e veloci. Impariamo a conoscerlo meglio per portarlo in tavola più spesso!

Conosciamolo meglio!
Lo sgombro

Lo sgombro fa parte della famiglia del pesce azzurro. Ha la parte ventrale di un colore bianco argentato e il dorso azzurrognolo, macchiato di striature nere. E’ un pesce di piccole e medie dimensioni e vive in acque profonde, in mare aperto e lontano dalla costa. Il periodo migliore per gustarlo va da novembre a marzo, ma si trova in commercio tutto l’anno.

Come pulirlo

Per pulire lo sgombro servono un coltello ben affilato e delle forbici da cucina.Essendo privo di squame, si pulisce strofinandolo sotto l’acqua corrente. Poi si pratica un taglio sull’addome. Con le forbici si tagliano le pinne sul fianco. Successivamente, si usa il coltello per eliminare la lisca centrale. Con le forbici si tagliano le estremità, si verifica che non ci siano altre lische più piccole ed eventualmente si eliminano con l’aiuto di una pinzetta. Si sciacqua un’altra volta e si asciuga con un foglio di carta assorbente.

Lo sgombro in cucina

Lo sgombro si adatta a moltissime ricette: può essere gustato fritto, sott’olio, farcito, alla brace, al vapore, marinato e in umido. Bisogna fare attenzione alla cottura: le sue carni vanno cotte pochissimo, altrimenti potrebbero risultare amare. Lo sgombro sott’olio è un’ottima alternativa al tonno, accompagnato con verdure grigliate.

Sgombro al forno

Foderate il fondo di una teglia con un foglio di carta da forno e preparate un letto di patate tagliate a fettine. Disponetevi sopra i filetti di sgombro, completate con un filo di olio evo, un pizzico di sale e con qualche ramo di rosmarino. Infornate a 180° per circa 30 minuti, sino a quando i filetti  saranno dorati.

Sgombro in insalata

Lo sgombro in insalata è un ottimo piatto unico e completo! Fate cuocere i filetti di pesce in una padella senza aggiunta di condimenti. Lasciateli intiepidire, quindi tagliateli a pezzetti e aggiungetevi dello spinacino fresco e delle patate bollite: un filo di olio evo, un pizzico di sale et voilà!

Sgombro in umido

In una casseruola fate rosolare una cipolla e quando sarà dorata aggiungetevi i filetti di sgombro. Unitevi mezzo bicchiere di vino bianco secco e quando sarà sfumato, aggiungete del pomodoro, in salsa o fresco. Quindi coprite e lasciate cuocere per circa 30 minuti, sino a che la carne sarà diventata tenera. Ottimo servito con del pane abrustolito!

Articoli correlati
Recent Posts
Ittica Brianza

La passione diventa gusto

Azienda familiare che dal 1997 s’impegna ad essere un’eccellenza nel mercato ittico: pesce freschissimo, preparato e cucinato per voi.

polpo cottonero di seppia