Lumachine di mare: curiosità e ricette

 In Ricette, Seaworld

Tra tutti i molluschi, ve ne è uno che suscita sempre simpatia e un interesse particolare: parliamo delle lumachine di mare, anche chiamate maruzzelle.

Le lumachine di mare
Caratteristiche

Il loro corpo, che ricorda decisamente le “sorelle” di terra, è protetto da una piccola conchiglia la cui lunghezza varia tra i due centimetri ed un massimo di tre e mezzo. Al tatto è molto liscia ed ha il tipico colore giallo-bruno delle conchiglie con striature più marcate in alcuni punti. Il frutto interno, commestibile, è legato alla conchiglia da un piede, che utilizza per muoversi. Si nutre di alghe e piccoli animali attraverso una lingua rasposa. Le lumachine si nascondono su fondali principalmente sabbiosi, generalmente non oltre i 20 metri di profondità venti metri. E’ abbastanza comune trovare le lumachine in prossimità delle coste: tuttavia bisogna prestare attenzione, in quanto non tutte le specie risultano essere commestibili. E’ sempre consigliato evitare il fai da te.

Proprietà nutritive

Con le lumachine si possono creare dei piatti creativi e vivaci. Hanno bassissimo contenuto calorico, quasi zero grassi e carboidrati, mentre contengono abbondanti proteine e un ottimo contenuto di ferro, potassio e sodio. Nonostante questi benefici, è consigliabile evitare scorpacciate di lumachine: risultano infatti di difficile digestione, ed è per questo che generalmente si consigliano porzioni che non superino i 250 gr (guscio compreso!). E’ inoltre assolutamente vietata la consumazione di lumachine crude: hanno un alto rischio di contaminazione virale. Inoltre devono essere vive al momento dell’acquisto e cotte con molta attenzione.

In cucina

Scopriamo allora una ricettina per gustare al meglio questo fantastico mollusco. Le lumachine al sugo: una ricetta piuttosto diffusa, nella quale le lumachine sprigionano tutto il loro gusto con pomodoro e soffritto. Questo piatto è inoltre molto versatile, che potete servire sia come antipasto sia come piatto principale per condire un primo. Le lumachine richiedono un po’ di pazienza per essere gustate, in quanto il frutto dovrà essere estratto dalla conchiglia utilizzando uno stuzzicadente. Ma vedrete, vale la pena pazientare un po’!

Ingredienti per 4 persone:
  • 1 kg di lumachine di mare
  • 500 g di polpa di pomodoro
  • q.b. peperoncino
  • 2 spicchi d’aglio
  • q.b. olio evo
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Lavate molto bene le lumachine, scolatele e riponetele in una pentola capiente. Aggiungete abbondante acqua fredda per superare il livello delle lumachine, sufficiente per coprirle, quindi salate e portate a bollore. Fate cuocere per 20 minuti da quando vedrete l’acqua bollire. Nel frattempo dedicatevi al sugo: in una padella versate un filo d’olio evo e fatevi soffriggere un trito di aglio e prezzemolo. Se vi piace, aggiungetevi un pezzetto di peperoncino.

Svolgimento

Successivamente aggiungete al soffritto ben caldo la passata di pomodoro e lasciate insaporire per 3 minuti circa. Quando il sughetto inizia a bollire, unitevi le lumachine scolate dal brodo di cottura e mescolate. Lasciate cuocere a fuoco basso per 15-20 minuti. Regolate la densità in base al tipo di piatto che servirete: un po’ più lento se è per condire una pasta, un po’ più denso se sarà servito come antipasto sul pane abrustolito.

Impiattamento

A fine cottura aggiustate di sale. Servite le vostre lumachine al sugo accompagnandole con del pane abbrustolito e una spolverata di prezzemolo. Buon appetito!

Articoli correlati
Recent Posts
Ittica Brianza

La passione diventa gusto

Azienda familiare che dal 1997 s’impegna ad essere un’eccellenza nel mercato ittico: pesce freschissimo, preparato e cucinato per voi.

Merluzzo gratinato con carciofi e patate impiattatopesce di stagione ad aprile