Pesce di stagione: novembre

 In Seaworld

Possiamo dire che con il mese di novembre la stagione fredda sia davvero iniziata. Questo non significa rinunciare a portare il pesce in tavola! Abbiamo infatti visto in questo articolo quanto sia importante per il nostro organismo inserire il pesce nella nostra dieta abituale. Diamo allora uno sguardo alle varietà di pesce di stagione che popolano i nostri mari a novembre.

Il pesce di stagione a novembre

Mazzancolle e moscardini sono solo alcuni…curiosi?

  • alice
  • calamaro
  • calamaretto
  • cefalo
  • cernia
  • dentice
  • gallinella
  • mazzancolla
  • moscardino
  • nasello
  • occhiata
  • ombrina
  • orata
  • pagello
  • pannocchia
  • polpo
  • rombo chiodato
  • sardina
  • seppia
  • sogliola
  • spigola
  • triglia
  • vongole

Triglia

La triglia di scoglio è un pesce di piccola taglia, raggiunge una lunghezza massima di 30-40 cm. Si caratterizza per i due barbigli ai lati della bocca, con cui si procura il cibo sui fondali. Vive infatti in bassa profondità, nell’Atlantico orientale, nel Mar Mediterraneo e nel Mar Nero. La colorazione è bruna/rossastra sul dorso, rosa con sfumature arancioni lungo i fianchi e bande longitudinali giallo-dorato sul ventre. La pinna dorsale anteriore presenta fasce trasversali scure. Per riconoscerne la freschezza, il colore delle squame deve essere brillante, l’occhio vivo e le branchie rosse. Al tatto la polpa deve essere soda e l’odore deve essere piacevole, di mare.

In cucina

La sua carne pregiata e delicata la rende adatta a numerose ricette: cucinata al cartoccio o in umido, impanata e fritta, al sugo, in brodo, ripiena, sfilettata e utilizzata come ingrediente principe di paste e risotti.

Mazzancolla

La mazzancolla è un crostaceo tipico del mar Adriatico e in generale dell’intero Mar Mediterraneo. La mazzancolla si differenzia dal gambero per il colore grigio-marrone del carapace, che a tratti presenta anche sfumature giallo-violacee, ed il corpo più compresso lateralmente. La mazzancolla è inoltre più grossa e ha due antenne filiformi più lunghe. E’ un alimento molto adatto anche a chi deve seguire una dieta ipocalorica: 100 grammi contengono meno di 100 calorie. Inoltre è molto ricco di minerali come ferro, calcio, fosforo, di vitamine del gruppo B, di Omega e Omega 6.

In cucina

Il sapore delicato rende questo crostaceo ideale per comporre moltissimi piatti. Possono essere utilizzate come base per antipasti o per preparare originali primi piatti, come il nostro risottino di zucca e mazzancolle.

Moscardino

Il moscardino è una specie tipica del Mar Mediterraneo e dell’Adriatico settentrionale in particolare. E’ Simile al polpo, dal quale si distingue per la testa più piccola del corpo e gli occhi sporgenti. Inoltre, invece che due file di ventose come il polpo, gli otto tentacoli del moscardino hanno una sola fila di ventose. E’ di colore grigio-bruno con macchie nere, e la lunghezza media è  di 15-20 cm. Il moscardino è in grado di agevolare la perdita di peso in una dieta dimagrante, poiché contiene davvero pochissime calorie mentre è molto ricco di vitamine, proteine, sodio, fosforo, potassio, iodio, magnesio, zinco e ferro, ideali per aiutare la memoria, le ossa ed il sangue.

In cucina

In cucina i suoi usi sono veramente tanti! Quelli più piccoli e dalla carne più tenera si prestano alla frittura, mentre i più grossi sono perfetti per zuppe di pesce e per accompagnare la polenta. Ottimo anche per la preparazione di gustosissimi sughi.

Articoli correlati
Recent Posts
Ittica Brianza

La passione diventa gusto

Azienda familiare che dal 1997 s’impegna ad essere un’eccellenza nel mercato ittico: pesce freschissimo, preparato e cucinato per voi.

chiusura-1-novembregamberoni