Pesce di stagione: agosto

 In Seaworld

Per le grigliate di agosto con gli amici non c’è nulla di meglio del pesce di stagione. Complici il caldo e il desiderio di sentirsi leggeri, il pesce è sempre il grande protagonista dei piatti estivi. Se siete indecisi su cosa comprare, oltre a chiedere suggerimenti al nostro personale qualificato, seguite questa lista e andrete sul sicuro.

Il pesce di stagione ad agosto
  • alice
  • cozza
  • dentice
  • gallinella
  • nasello
  • orata
  • passera di mare
  • cannocchia
  • pesce spada
  • sardina
  • sgombro
  • sogliola
  • spigola
  • triglia

Alice

L’alice o acciuga è un pesce di enorme importanza per la cucina mediterranea e si presta a moltissime preparazioni. Viene utilizzata per tortini, magari abbinata alle patate. Come condimento per la pizza, oppure fritta, al forno o grigliata. Spesso confusa con la sardina, i due pesci appartengono in realtà a famiglie diverse. L’alice ha il corpo allungato e snello, la testa grande ed appuntita, gli occhi grandi posti all’estremità anteriore della testa. La sarda invece, solitamente più grande, ha un corpo ovale e tozzo e presenta sui fianchi delle piccole macchie scure.

Come riconoscere la freschezza

Per individuare un’alice fresca, ma questo vale per il pesce in generale, è bene fare molta attenzione all’odore: deve essere delicato e gradevole, non ammoniacale. Le carni devono essere sode, le branchie rosacee e tendenti al rosso, l’occhio vivo e sporgente, con pupilla nera, non arrossata.

Pesce spada

Il pesce spada gode di una stagione lunga, che va da maggio a ottobre. La sua caratteristica inconfondibile la lunga protuberanza ossea sulla mascella superiore, che ricorda appunto una spada. Il corpo è massiccio e la pelle è priva di squame; il colore è azzurro scuro nella parte superiore e più argenteo in quella inferiore. Per riconoscerlo quando già a tranci, è utile guardare a lato della vertebra, dove dovremmo trovare una “x”, di un colore più scuro rispetto alla carne intorno.

Come riconoscere la freschezza

La freschezza si individua dalla compattezza delle carni e dal loro colore brillante (bianco-rosato). Se invece non è fresco, la carne presenta striature rosse dovute a versamenti di sangue. Il pesce spada vive in acque temperate e tropicali, soprattutto nel Mediterraneo. La parte più pregiata del pesce spada è la parte centrale, più grassa e morbida, detta ventresca.

Orata

L’orata è un pesce dal colore inconfondibile: giallo sui fianchi, argenteo sulla pancia e azzurro-dorato sul dorso. La particolarità che lo rende immediatamente riconoscibile è la striatura dorata fra gli occhi.

Come riconoscere la freschezza

La freschezza si individua dalle carni compatte e bianche, dal colore acceso, dalla pelle dai colori vivi e normalmente tesa, dalle squame lucenti e ben aderenti. L’occhio deve essere trasparente, brillante e convesso (quindi non affossato). L’orata è molto diffusa soprattutto nel Mediterraneo e nell’Atlantico orientale. L’orata è uno dei pesci più apprezzati in cucina. E’ un pesce prelibato dal sapore marino ma molto armonico. Si adatta bene alla cottura al forno e alla griglia, ma può essere gustata anche al cartoccio, nel quale possiamo aggiungere pomodorini, patate e zucchine, così da avere anche un saporito contorno.

Articoli correlati
Recent Posts
Ittica Brianza

La passione diventa gusto

Azienda familiare che dal 1997 s’impegna ad essere un’eccellenza nel mercato ittico: pesce freschissimo, preparato e cucinato per voi.

rustici di pesce spada alla beccaficocalamari alla griglia