ittica brianza
home pageaziendapunti venditaprodottiserviziittica gourmetnews
condizioni  condizioni     privacy  privacy     contattaci  contattaci    

 

LA FRESCHEZZA: COME RICONOSCERLA

Il Pesce , è un cibo squisito e prezioso, il cui pregio principale, è la FRESCHEZZA!
Pescherecci moderni, dotati di stive frigo, ed un sistema di trasporti che mantenga costante la temperatura del pesce, garantiscono una freschezza IMPECCABILE!!!
Per poter riconoscere se un pesce è fresco dobbiamo usare i nostri sensi e considerare la condizione della pelle, delle branchie, la consistenza delle carni e l’odore.
Al tatto le carni devono risultare sode.
Alla vista la pelle deve presentarsi lucida, metallica, iridescente; il tempo la rende secca e opaca.
Gli occhi non sempre rispecchiano il grado di freschezza: è vero che devono apparire con una pupilla molto grande, circondata da un’iride dorata o argentea, ma se anche sono “vivi”, dopo solo mezza giornata di esposizione su un banco ricoperto di ghiaccio diventano opachi e “bruciati” dal contatto con il ghiaccio stesso!
Le branchie possono avere sfumature della gamma dei rossi, dal porpora al rosa intenso, a seconda della specie.
All’olfatto deve emanare un odore pulito e gradevole di mare (regola che possono infrangere solo i pesci appartenenti alla famiglia degli squali e le razze la cui carne, contenente urea, sa di ammoniaca per un paio di giorni dopo la pesca), di erba o di lago per i pesci d’acqua dolce.
Crostacei e molluschi sono più sensibili al deterioramento. Per questo i crostacei vengono venduti ancora vivi, mentre i frutti di mare non devono essere aperti o avere un odore marcato.
Quando acquistiamo del pesce a tranci o a filetti bisogna far attenzione che la polpa sia traslucida e ben soda.

Vi ricordiamo che il pesce si mantiene fresco in frigorifero solo per 1 max 2 giorni!

Rivolgetevi sempre all’ Ittica Brianza, la vostra pescheria di fiducia!!!

 

   copyrights 2008 by Ittica Brianza s.r.l.
powered and produced by auroranetwork.it