ittica brianza
home pageaziendapunti venditaprodottiserviziittica gourmetnews
condizioni  condizioni     privacy  privacy     contattaci  contattaci    

 



IL PESCE: ALIMENTO DAL GRANDE VALORE NUTRITIVO


Il Pesce è un cibo ghiotto e ricercato che molti, a torto, reputano meno apprezzabile delle carni
per il suo odore, il costo, o per la presenza delle lische. Come per ogni pregiudizio solo una diretta conoscenza potrà far ricredere anche i più accaniti sostenitori delle carni.

Sicuramente un casalinga ( o un cuoco ) troverà tra Pesci, Frutti di mare e Crostacei una Fonte inesauribile per la preparazione di piatti gustosi in grado di soddisfare qualsiasi palato.

Va considerato inoltre che se il valore nutrizionale non differisce sostanzialmente da quello delle carni di mammiferi e volatili, l’ampia gamma di vitamine, minerali e acidi grassi polinsaturi presenti nel pesce, fornisce all’organismo umano anche una varietà di costituenti indispensabili, non facilmente reperibili in altri Alimenti, che svolgono un’importante azione di regolazione dell’organismo stesso.
Considerandone i singoli componenti si rileva che il contenuto di proteine in 100 gr di Pesce è paragonabile a quello posseduto dalle carni, dalle uova e dai formaggi….MA C’è PROTEINA E PROTEINA!!!

Le proteine del pesce sono ricche di aminoacidi essenziali che vengono assorbiti completamente e trattenuti per mantenere vitali le funzioni dell’organismo.

Un altro elemento importante sono le sostanze grasse: i lipidi contenuti nel Pesce sono ricchi di acidi
grassi polinsaturi, che esercitano a livello dell’organismo in particolare due ruoli
-Strutturale, come parte dei costituenti delle membrane cellulari
-Funzionale,che influenza l’aggregazione piastrinica, la pressione arteriosa e
l’attività cardiaca.


L’importanza di questi acidi grassi risiede nei suoi effetti anti-tromboticiconfermati da ampie sperimentazioni e supportati da studi che hanno evidenziato come tra le popolazioni che consumano elevati quantitativi di pesce, il tasso di mortalità per coronaropatie o cardiovasculopatie degenerative sia molto basso. Da qui l’incitamento di tutti i nutrizionisti del mondo a preferire il pesce alle altre carni: mangiarne almeno due volte la settimana sono sufficienti per svolgere l’azione preventiva nei confronti della malattia arteriosclerotica e delle cardiopatie coronariche.

Altri pregi dietetici del pesce sono l’elevata digeribilità, il moderato apporto calorico, il ricco apporto
di vitamine e di Sali minerali.
Consumato insieme ai cereali o ai loro derivati e alle verdure diventa un’alimentazione completa
adatto a tutte le età!!!

 

   copyrights 2008 by Ittica Brianza s.r.l.
powered and produced by auroranetwork.it